Marcopoloteam

Etiopia Wild Africa

il primo raid nel continente nero

Nel 2008 il Marco Polo Team, da sempre affascinato dai territori difficili e dopo i due importanti raid asiatici, decide che è l'ora di rompere il ghiaccio con l'Africa. Viene dunque organizzata una spedizione tutta particolare: per la prima volta, infatti, il team non parte da Venezia in sella alle moto, ma si decide di spedirle direttamente in Etiopia e di ripercorrere il tracciato seguito dall'esploratore Bottego nel 1895. È anche l'occasione per testare in anteprima le nuovissime BMW F800 GS, presentate proprio in quel periodo dalla Casa bavarese. Il film di quest'avventura, trasmesso anche su MotoTV, è disponibile in DVD nella sezione SHOP.

Nel 2008, in presentazione al progetto di viaggio, scrivevamo:

“Il Marco Polo Team affronta ora con questa nuova avventura l’Africa, e lo fa con un raid impegnativo, esclusivamente off-road, sulle difficili piste dell’Etiopia meridionale, andando a ripercorrere a bordo delle nuovissime BMW F800GS quello che fu l’itinerario della spedizione di Bottego del 1895, e che richiedera’ piena autonomia di rifornimento ed anche di sostentamento. Un mezzo 4×4 supportera’ infatti i motociclisti portando acqua, viveri e benzina. Tribu’ che vivono ancora allo stato primitivo, animali, paesaggi selvaggi e suggestivi faranno da cornice a questo nuovo grande raid di circa 4000 km. interamente in fuoristrada, che partira’ nel Settembre 2008 e che, come tradizione del Team, coniughera’ avventura con solidarietà. L’Ospedale di Wolisso e’ la struttura che il Marco Polo Team, grazie anche agli sponsors, intende aiutare e che raggiungera’ in moto per portare direttamente anche un piccolo messaggio di speranza. Questo ospedale gia’ da qualche anno e’ sostenuto da Medici con l’Africa Cuamm il cui progetto, oltre all’attivita’ sanitaria normale, prevede tra l’altro anche la costruzione di tre nuovi centri di salute, la fornitura di arredi ed attrezzature, il regolare approvvigionamento di farmaci e lo scavo di tre pozzi per la fornitura dell’acqua”.

SCARICA L’ARTICOLO PUBBLICATO SU EUROMOTO

Social links powered by Ecreative Internet Marketing
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Informazioni